DIDACTIC UNIT (EXAMPLE)


Con il termine CLIL (Content and Language Integrated Learning) si indica una metodologia didattica per il consolidamento/potenziamento di una seconda lingua (LS) diversa dalla lingua madre (L1) del soggetto in apprendimento. Essa è impiegata come “lingua veicolare” per l’apprendimento di discipline non linguistiche.

La proposta didattica formulata intende integrare all’approccio immersivo del CLIL l’uso delle ICT al fine di guidare l’allievo ad una “completa maturazione” delle proprie competenze comunicative-disciplinari valorizzando la dimensione digitale nel processo di insegnamento/apprendimento.

Il percorso di apprendimento descritto, destinato ad allievi con lingua madre diversa dall’italiano, è strutturato intorno all’analisi di due opere dell’artista italiano “Paolo Uccello” (1397 – 1475) conservate alla National Gallery di Londra.
Gli allievi destinatari dell’intervento sono di lingua madre inglese (o lingua inglese L2 livello C1/C2).

Gli studenti sono guidati dal docente-facilitatore al completamento di task che costituiscono “l’ossatura” dell’esperienza formativa e si concretizzano in output chiaramente definiti (produzione di presentazioni multimediali, elaborazione di post per il blog dedicato all’attività).
La lingua veicolare del percorso di apprendimento è l’italiano (LS).

Obiettivi

Disciplinari:

  • Consolidare le conoscenze e competenze linguistiche: italiano LS.
  • Consolidare le conoscenze e competenze di organizzazione in mappe concettuali delle informazioni.
  • Consolidare le conoscenze e competenze nell’analisi e sintesi di testi settoriali.
  • Consolidare le conoscenze e competenze relative agli elementi di
  • Storia dell’Arte per la lettura di un’opera.
  • Consolidare le conoscenze e competenze relative alla scena artistica fiorentina della metà del XV secolo.
  • Acquisire conoscenze e competenze relative alla vita artistica di Paolo Uccello.
  • Acquisire conoscenze e competenze relative a opere selezionate di Paolo Uccello conservate presso la National Gallery in Londra.
  • Acquisire conoscenze e competenze relative alla tutela delle fonti e del diritto d’autore.

Pedagogici:

  • Consolidare le conoscenze e competenze comunicative in presenza e a distanza.
  • Consolidare le conoscenze e competenze di “team working” in presenza e a distanza.
  • Consolidare le conoscenze e competenze utili ad una corretta ed efficace comunicazione digitale diretta a target specifici.
  • Sviluppare le proprie capacità espressivo-creative e senso estetico.
  • Sviluppare il senso di responsabilità del proprio ruolo all’interno del gruppo.
  • Sviluppare la capacità di auto-valutazione e valutazione in modo costruttivo.
  • Favorire lo sviluppo della capacità di accettare punti di vista diversi.
  • Consolidare la capacità di gestire un compito e saperlo portare a termine nei modi e tempi fissati.

Tecnologici:

  • Consolidare la capacità di utilizzo delle ICT come strumento per apprendere e comunicare quanto appreso.
  • Consolidare abilità e competenze strumentali per l’utilizzo di Impress Open Office, Mindmup, WordPress, Mydocebo.

Pre-requisiti
Area Linguistica
Possesso di una competenza linguistica di livello B2, come descritta
nel Quadro comune di riferimento europeo per la lingua veicolare
dell’attività formativa (italiano LS), attestata da una delle seguenti
certificazioni linguistiche:
– CELI 3
– CILS 2
– DILI B2
– PLIDA B2
Per allievi di lingua madre diversa dall’inglese, oltre alla
competenza sopra descritta, è richiesto:
possesso di una competenza linguistica di livello C1/C2, come
descritta nel Quadro comune di riferimento europeo per la lingua
veicolare (italiano LS), attestata da una delle seguenti certificazioni
linguistiche:
– BEC Higher
– FCE grade A
– CAE
– IELTS 7.0-7.5
– ILEC Pass with Merit
– TOEFL 110-120
– Trinity College ISE III, GESE 10, GESE 11
– CPE
– IELTS 8.0-9.0
– Trinity College ISE IV, GESE 12

Area tecnologica
Possesso di competenze di livello sufficiente/buono de:
– exelearnig open source authoring application nel ruolo di fruitore
learning objects
– Mydocebo open source LMS nel ruolo di studente
– Impress Open Office per la produzione di presentazioni
– Rete internet per il reperimento, archiviazione, elaborazione di
risorse (testi e immagini).

Area disciplinare
Possesso di competenze di livello sufficiente/buono de:
– Elementi di Storia dell’Arte per la lettura di un’opera
– Scena artistica fiorentina della metà del XV secolo
– Produzione artistica di Paolo di Dono, detto Paolo Uccello

Risorse necessarie

  • Lavagna Interattiva Multimediale
  • pc connesso alla rete ad uso
  • pc connesso alla rete ad uso di ciascun discente
  • rete internet
  • Open Office
  • Exelearning open source authoring
  • Mydocebo LMS open source
  • WordPress
  • Netsupportschool.com
  • Aula multimediale con connessione alla rete internet
  • Docente – Facilitatore (di madre lingua italiana) in possesso delle
  • seguenti conoscenze/competenze relativamente a:

– lingua inglese (certificazione livello C1/C2)
– uso delle risorse dell’ICT nella didattica (certificazione EPICT
Silver)
– metodologia CLIL (titolo di perfezionamento universitario)
– insegnamento della Storia dell’Arte (abilitazione all’insegnamento
presso scuole italiane o UK)

Disciplina/e

  • Italiano
  • Storia dell’Arte

L’esperienza di apprendimento è indirizzata ad un target di studenti adulti di lingua madre diversa dall’italiano frequentanti corsi professionalizzati sul tema “Art and Design”.

Il percorso è progettato per un gruppo classe composto da max 16 allievi.

Dettaglio Lesson Plan
Test ingresso
Feedback valutazione task docente
Feedback valutazione task allievi
Valutazione sommativa docente
Imparare ad auto-valutarsi

Gli allegati sono disponibili sul sito – repository https://
sites.google.com/site/digitalclileu/

È possibile accedere all’ambiente di apprendimento on line “Digital
CLIL: italiano” registrandosi gratuitamente su http://
www.mydocebo.com/. È sufficiente selezionare il corso “Digital
CLIL: italiano” ed inserire il seguente codice di accesso:
2013EPICT

Advertisements

One thought on “DIDACTIC UNIT (EXAMPLE)

  1. Pingback: Digital CLIL: la competenza linguistica nella società digitale

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s